Tuesday, December 29, 2020

TRIBUTO A PIERRE CARDIN

 

A 98 anni in un letto dell'ospedale americano a Neuilly-sur-Seine, appena fuori Parigi, è morto Pierre Cardin. Il suo corpo ci ha lasciato, ma il nome, che da uomo visionario quale è stato, continuerà ad accompagnare miriadi di prodotti che il designer italo/francese ha brandizzato. Anticipatore di tutti i tempi, nel 1959 fu espulso dalla Camera Sindacale della moda(poi riammesso), per aver lanciato per primo a Parigi una collezione realizzata per i grandi magazzini Printemps. Ma Pierre Cardin verrà ricordato soprattutto per la sua moda futuristica. Le forme geometriche dei suoi abiti, molte volte rese in tessuti artificiali come il vinile, il plexiglass, la lamina d'argento, e una silhouette che spesso ignorava le forme femminili, precorritrice della moda unisex, faranno dei capi di Monsieur Cardin dei pezzi da esporre al Moma. Faranno la storia della moda il suo iconico "bubble dress", la collezione "Cosmocorps", i "roller pants". Nel 1969 la NASA gli commissiona perfino una tuta spaziale. E pensare che agli albori della sua carriera è primo sarto da Christian Dior, la cui estetica è quanto più lontana dalla sua. Appassionato di arte in ogni sua forma dal teatro alla pittura, l’appellativo di ‘designer’ gli stava stretto, Pierre Cardin è, e rimarrà, un’icona insaziabile di creatività e innovazione.














No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...