Monday, August 31, 2020

@VMAS - MTV MUSIC AWARD 2020

The 2020 MTV Video Music Awards decided to move forward with its annual show despite most of Hollywood's major events have been postponed or canceled this year amid the coronavirus pandemic. Lady Gaga accepted her many awards in person and she bringing home Artist of the Year, Song of the Year, Best Collaboration, Best Cinematography and the first MTV Tricon Award. She changed clothes every single time she appeared, she was awarded Artist of the year and took to the stage in a silver sequin jumpsuit and white tulle and organdi coat embroidered with feathers from Valentino Haute Couture, and she wore a custom technicolour Haute Couture dress by Iris van Herpen for the Best Collaboration award with Ariana Grande in "Rain on me". Miley Cyrus came for her first live performance of "Midnight Sky" in a sheer Mugler dress; Bella Hadid chose the racy top and trousers by Nensi Dojaka Sofia Carson wore a red Giambattista Valli dress with a giant poufy peplum; Nicole Richie, the VMAs presenter opted for a chic chartreuse mini-dress by Cong Tri.
TOP: Lady Gaga in Area - Lady Gaga in in Christopher John Rogers
DOWN: Lady Gaga in Valentino - Lady Gaga in Iris van Herpen

Nicole Richie in Cong Tri - Miley Cyrus in Mugler - Sofia Carson in Giambattista Valli

Bella Hadid in Nensi Dojaka - Doja Cat in Versace

Ariana Grande - Bebe Rexha in Lionne Clothing

Joey King in Versace - Madison Beer in Mugler

Keke Palmer in Ralph & Russo - Keke Palmer in Valentino

Friday, August 28, 2020

THE PUFF SLEVES TREND

A detail stolen from the 80s, which returns to be talked about, enriching blouses, and dresses, and highlighting the shoulders. Puff sleeves were a must - romantic and Renaissance-inspired - of this spring summer.Puff sleeves allow you to play with shapes and volumes, creating a donating silhouette, which speaks about femininity, but also about power.




80's puff sleeve piqué dress, satin sneakers by Lemaré


S/S 2020 PUFF SLEVES ON CATWALK


TOP: Rodarte - Alexander McQueen - Valentino
DOWN: Chanel - Tory Burch - Vivetta
TOP:  Richard Quinn - Cecilie Bahnsen - Moschino
DOWN: Prabal Gurung - Louis Vuitton  - Luisa Beccaria



TOP: Carolina Herrera - Red Valentino - Laura Biagiotti
DOWN: Emilia Wickstead - Preen by Thornton Bregazzi

TOP: Jeremy Scott - Valentino - Rejina Pyo
DOWN: Tory Burch - Moschino - Marc Jacobs
Related Article:http://www.scostumista.com/2020/08/80s-puff-sleeve-pique-dress.html

Wednesday, August 26, 2020

80's PUFF SLEEVE PIQUE' DRESS

This romantic inspiration comes from the Renaissance, and found fertile ground in the 1980s when exaggerated shoulders were an absolute must-have. Today, on the Spring Summer 2020 catwalks they find different interpretations.
80's puff sleeve piqué dress

Brooke Shields

Linda Evangelista in Chanel S(S 1988 

Brooke Shields

Krizia


Princess Diana

Kenzo


Monday, August 24, 2020

THE BITS YOU REMEMBER WHEN YOU WAKE UP


Novara- Ad Agrate Conturbia – piccolo comune di 1.500 abitanti a 30 km da Novara – gli spazi recuperati di un’antica cascina sono stati trasformati in un luogo dedicato all’espressione artistica e agli artisti: è CASCINA I.D.E.A. il nuovo progetto di Nicoletta Rusconi Art Projects.
 CASCINA I.D.E.A. si compone di ampi spazi espositivi in ambienti domestici e non, una residenza per artisti e un parco di sculture. Cascina I.D.E.A. nasce dunque come occasione di pura sperimentazione, nella volontà di dissolvere i confini tra discipline e di ospitare esperimenti di arte ambientale.
 Il primo artista ospite di Cascina I.D.E.A. è Federico Pepe. Artista, editore, designer, connettore e rianimatore culturale. I suoi grafismi, le cromie e le figurazioni sono i medesimi, la radice generativa è una sola. Federico Pepe è certamente una delle figure italiane più complesse: in lui convivono perennemente tante anime, diverse e collaboranti. Esplora le potenzialità compositive ed espressive dei suoi segni con una spiccata componente ossessiva incarnando, in modo modernissimo, il definitivo superamento della seicentesca separazione dei saperi. Tutta la sua opera è leggibile solo sul piano della continuità espressiva. Inizia a lavorare in pubblicità come art director in McCann Erickson dove incontra Maurizio Cattelan e Paola Manfrin che proprio da quegli uffici creavano il mitico Permanent Food. Quando sperimenta con la fotografia è con Pierpaolo Ferrari, con cui fonda nel 2006 Le Dictateur, progetto editoriale prima e spazio espositivo indipendente tra i più celebri in Italia, poi, che ha visto il susseguirsi di nomi di spicco come Paola Pivi, Nico Vascellari, Sophie Calle, Micol Assael, Luca Vitone, Roberto Cuoghi, solo per citarne alcuni. Dalla collaborazione con l'artista e fotografo Jacopo Benassi nasce The eyes can see what the mouth can not say, e il progetto COCO all'insegna della convergenza tra musica e videoarte. Attorno a Federico si genera una vera e propria comunità di persone e di intenti. La sua opera editoriale è stata esposta dal MoMA di New York, alla Kunsthalle di Vienna, passando per il Laboratorio Formentini per l'Editoria. La poetica indipendente del suo spazio espositivo lo ha portato fino alla Turbine Hall della Tate Modern per l'esibizione "No soul for sale" curata da Cecilia Alemani, Maurizio Cattelan e Massimiliano Gioni. La sua produzione nel design gli è valsa l'assegnazione del Good design award al Chicago Athenaeum. Ma è dall'incontro con la grande designer spagnola Patricia Urquiola che la sua carriera, in questo ambito, è stata profondamente segnata: dal confronto continuo sul confine tra arte e design sono nate mostre e collezioni. Federico Pepe oggi è pronto a lasciarci immergere in tutta la sua opera e ha scelto di farlo nello spazio speciale di Cascina I.D.E.A., con la mostra monografica THE BITS YOU REMEMBER WHEN YOU WAKE UP, a cura di Marco Tagliafierro.  Quadri, sculture, wallpaper, tappeti, design, editoria: le sue opere agiscono come attori di un mobilissimo immaginario fluido. Federico Pepe è il direttore d'orchestra, l'armonizzatore del suo incessante bisogno espressivo e sincretico.




Thursday, August 13, 2020

CROP TOP

Vintage top made by myself
Top: Top Shop - Amur
Down: Calle Del Mar - Alaia

Top: Balmain - Miu Miu
Down: Alexandrer McQueen - Anna October

TOP: Emilia Wickstead - Low Classic
DOWN: Khaite - Le Sirenuse

TOP: Norma Kamali - Zara
DOWN: Sir The Label - Orseund Iris
Nastassja Kinski by Peter Lindbergh

Friday, August 7, 2020

A BRA AS A TOP

One of the most surprising trends for summer 2020 is perhaps the bra and corset and I'm especially obsessed with vintage bras! I found one in black lace from the 60s. If you want to keep up with the latest trends and be a fashionista this summer, you are in the right place. Check them out below.




Vintage black lace bra, laminated pleated skirt by Off-White , leather and plexi sandals by Marc Jacobs


SPRING-SUMMER 2020
Dion Lee  -  Bevza  -  Brandon Maxwell
Marco De Vincenzo  -  Marine Serre  -  Balmain

Tom Ford  -  Givenchy  -  Givenchy
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...