Tuesday, May 24, 2022

Caro Joe Colombo, ci hai insegnato il futuro

"Il designer, quindi, non disegnerà più solo con la matita, ma creerà con la collaborazione di tecnici, scienziati, professori e dottori e, in un futuro abbastanza immediato, con un cervello elettronico. "
(Joe Colombo) 
 Caro Joe Colombo, ci hai insegnato il futuro è la mostra a cura di Ignazia Favata che si tiene dal 24 maggio al 4 settembre 2022 al GAM Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Nel 1954 installa alla Triennale di Milano le Edicole Televisive, dove apparecchi Zenit diffondevano immagini e le persone potevano seguire trasmissioni informative; appassionato di jazz, insieme agli artisti Enrico Baj e Sergio Dangelo, arreda lo storico Jazz Club Santa Tecla con un collage di manifesti e manichini disintegrati che pendevano dal soffitto: comincia così il percorso straordinario di Joe Colombo (1930 – 1971) - sempre alla ricerca di nuove tecnologie e materiali, al confine tra formazione artistica e industriale - non a caso definito il profeta del design. 
A lui è dedicata questa mostra, in cui si esplora l’evoluzione della sua storia e il suo costante interesse verso nuove forme di progresso. 
Il percorso espositivo parte dalle prime esperienze degli Anni Cinquanta, dall’adesione al Movimento Arte Nucleare e la prima progettazione della Città Nucleare in cui troviamo già una città residenziale e una sotterranea con automobili, servizi, magazzini e metropolitana. La morte del padre e il suo necessario coinvolgimento nell’azienda di famiglia, lo portano a un cambiamento radicale con l’abbandono del mondo artistico e l’incontro con quello industriale, ma l’esperienza si rivela cruciale per Colombo, che impara tecniche costruttive, di produzione e incontra i nuovi materiali plastici. Dopo qualche anno, infatti, cede l’attività e apre il suo primo studio a Milano. 
 Gli anni Sessanta si aprono con il premio IN-ARCH per il controsoffitto in metacrilato nell’Albergo Continental a Platamona in Sardegna (1964), e la progettazione con il fratello Gianni della sua prima lampada Acrilica per O-Luce con cui vince la medaglia d’oro alla XIII Triennale di Milano (1964). 
 La capacità di astrazione sviluppata nei primi anni di attività e la successiva concretezza sviluppata nel suo periodo aziendale, lo portano a proporre oggetti di design con forme e materiali nuovi e con idee innovative sui modi di vivere del futuro. 
 La passione per la meccanica, il suo non sentirsi vincolato dai contesti architettonici che lui immagina sempre più piccoli e trasformabili, insieme ai suoi studi di ergonomia e psicologia, lo portano a realizzare progetti radicalmente innovativi come il Sistema Programmabile per Abitare, monoblocchi polifunzionali come la MiniKitchen per Boffi ed il Box 1 per La Linea arrivando anche a proporre Habitat Futuribili come Visiona 1 per Bayer, il Total Furnishing Unit per MOMA, o la sua stessa casa in Via Argelati a Milano.


Joe Colombo, Tube Chair per Cappellini / Cap Design spa, 1969. 

 Courtesy Cappellini / Cap Design spa 


Joe Colombo, BOBY per B-Line srl, 1970. 

Courtesy B-Line srl 


Joe Colombo, Multichair per B-Line srl, 1970. 

 Courtesy B-Line srl 


Joe Colombo, Minitopo per Stilnovo, 1970. 

Courtesy Stilnovo 


Joe Colombo, Poltroncina ad elementi curvati per Kartell spa, 1964.

Courtesy Kartell spa. 


Joe Colombo, Nastro per Bonacina 1889 srl, 1964. 

Courtesy Bonacina 1889 srl 


Joe Colombo, Elda per Longhi Spa, 1963. 

Courtesy Longhi Spa 


Joe Colombo, Robo per I.C.F. Industrie Carnovali srl, 1969. 

Courtesy Industrie Carnovali srl 


Joe Colombo, Continental per I.C.F. Industrie Carnovali srl, 1965. 

Courtesy Industrie Carnovali srl 


Joe Colombo, Mini Coupé per OLUCE srl, 1967. 

Courtesy Oluce srl 





Sunday, May 22, 2022

3 SPRAY PRODUCTS IN MY BAG

In these hot months in my bag there are 3 small products that I love to spray on my face​. 
-Step 1: refresh with Eau Thermale Avène 
-Step 2: hydrate with Caudalie Grape Water
-Step 3: protect with Filorga UV-Bronze Brune 50+
 


Eau Thermale Avène
The water comes from the Avène spring in the South of France, which has a high mineral concentration and soothing, anti-inflammatory properties that may help to treat skin conditions like atopic dermatitis, eczema, psoriasis, and burns. The nitrogen is for atomizing purposes only, so it's easiest to think of this as pure thermal spring water
Caudalie Grape Water
Enriched with moisturising Polysaccharides and Mineral Salts, the formula deeply nourishes the skin to leave a soft and supple surface. Thanks to an easy spray applicator, the formula can be misted effortlessly onto your face at any time of day for a quick refresher.


 Filorga UV-Bronze Brune 50+
Comprehensive anti-ageing shield [photo-activated technology]: a powerful antioxidant, activated by the sun’s rays, gives the skin high protection against UV + IR and combats signs of ageing. / Refreshing mist : Micro-encapsulated glacier water tones the skin. / Tan-enhancing veil : A moisturising polysaccharide combined with vitamin H revives complexion radiance for a sublimated tan.

 

Friday, May 20, 2022

Biennale Gherdëina ∞ Persones Persons

Nella cornice unica del Patrimonio Mondiale Unesco delle Dolomiti, a Urtijëi/Ortisei e nel paesaggio circostante della Gherdëina/Val Gardena, dal 20 maggio al 25 settembre 2022 – con giornate inaugurali il 20 il 21 e il 22 maggio 2022 – si svolge Persones Persons, l'ottava edizione della Biennale Gherdëina a cura di Lucia Pietroiusti e Filipa Ramos. Dedicata in gran parte alla commissione e all'esposizione di nuove opere d'arte, Biennale Gherdëina presenta una serie di nuove installazioni, sculture, brani sonori, performance, opere tessili ed esperienze partecipative accanto a opere esistenti e storiche, in dialogo con il paesaggio unico della Val Gardena e delle Dolomiti. "Persones Persons si muove lungo due linee. – Spiegano le curatrici Lucia Pietroiusti e Filipa Ramos – La prima prende in considerazione le forme di personalità, giuridiche e non, della natura e del paesaggio, chiedendosi in che modo le espressioni artistiche possano contribuire al riconoscimento dei diritti della Terra e alla riduzione delle barriere. L'altra si occupa delle memorie antiche e future dei percorsi delle persone, degli animali, delle piante e dei materiali attraverso sistemi di migrazione, spostamento stagionale e transumanza nella regione e nei suoi paesaggi. A come si formano e si costituiscono reciprocamente in un processo continuo di influenza e sintonia." 
 Le artiste e gli artisti selezionati per l’ottava edizione della Biennale Gherdëina sono: Etel Adnan, Chiara Camoni, Alex Cecchetti, Gabriele Chaile, Revital Cohen e Tuur Van Balen, Jimmie Durham, Simone Fattal, Barbara Gamper, Kyriaki Goni, Judith Hopf, Ignota, Karrabing Film Collective, Britta Marakatt-Labba, Lina Lapelytė, Eduardo Navarro, Angelo Plessas, Elizabeth A. Povinelli, Tabita Rezaire, Sergio Rojas, Giles Round, Thaddäus Salcher, Martina Steckholzer, Hylozoic/Desires (Himali Singh Soin e David Soin Tappeser), Ana Vaz e Nuno da Luz, Bruno Walpoth.



Thursday, May 19, 2022

IMPRONTE - MARIA DONATA PAPADIA

Dal 20 al 26 maggio 2022 Radio Trastevere Gallery di Roma ospiterà Impronte di Maria Donata Papadia, la terza mostra pop up di “Fuori catalogo. Wandering Pop Up Art Exhibition”, un progetto nato dalla mente creativa di Barbara Braghittoni dedicato ai valori del dialogo e del confronto tra esseri umani. Durante l’opening del 20 maggio si svolgerà una live performance dell’artista, durante la quale, partendo dal corpo di una modella, mostrerà la creazione di una delle sue “Impronte”, dando vita a un momento di contemplazione e sinergica collaborazione tra l’artista, la modella e il pubblico. L’evento sarà inoltre seguito da un reading accompagnato da un’improvvisazione totale con sintetizzatori di dj Bibi. Impronte prende vita da una serie di riflessioni dell’artista sul corpo: “Che cos’è il corpo? Questo strato dall’apparenza solida che ci avvolge è uno, come ci appare ad un primo sguardo, o sono infiniti, a seconda di come li si guarda? E se c’è il contenitore, qual è il suo contenuto?” Sulla base di tali domande, Papadia mette al centro figure umane realizzate partendo dall'impronta del corpo dei modelli e lavorando successivamente con sovrapposizioni di carte veline colorate a mano su garza e tarlatana, per creare un contrasto tra la leggerezza dei materiali e la pesantezza del corpo fisico. Le linee di contorno delle impronte sono tracciate con la matita, così da enfatizzarne l’aspetto effimero. Al più piccolo movimento, infatti, il contorno cambia, pur restando lo stesso corpo, il quale col passare dei minuti invecchia, si trasforma, si muove. Allora cosa rimane di quello che si è tracciato? La percezione del corpo, non solo come custode dell’essenza umana, ci spinge, grazie a Maria Donata Papadia, a confrontarci con l’irrisolto che è insito dentro di noi e che ciascuno deve imparare a riconoscere per poter evolvere.








Tuesday, May 17, 2022

COSMOGONIE - GUCCI RESORT 2023

 The Gucci Resort 2023 show at Castel del Monte in the middle of Puglia’s flat countryside. The castel was built around the thirteenth century by the emperor Frederick II, a maverick monarch—poet, polyglot, mathematician, and magician—who presided over a sophisticated multicultural court of astronomers, artists, and warriors. In the castle’s construction, the number eight was obsessively repeated as an arcane bearer of meaning. 

 La sfilata Gucci Resort 2023 a Castel del Monte, nel mezzo della piatta campagna pugliese. Il castello è  stato costruito intorno al XIII secolo dall'imperatore Federico II, monarca anticonformista - poeta, poliglotta, matematico e mago - che presiedeva una sofisticata corte multiculturale di astronomi, artisti e guerrieri. Nella costruzione del castello, il numero otto veniva ripetuto ossessivamente come un arcano portatore di significato.       


















Monday, May 16, 2022

GODDESSES, HEROINES AND AMAZONS BY LOUIS VUITTON RESORT 2023 COLLECTION

The Luois Vuitton Resort 2023 show at Salk Institute in La Jolla designed by Louis Kahn. 

Al Salk Institute progettato da Louis Kahn a La Jolla sfila la collezione Resort 2023 di Louis Vuitton.













 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...