Saturday, February 13, 2016

PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI-BOTERO VIA CRUCIS

Via Crucis. La Passione di Cristo is the series produced by Fernando Botero between 2010 and 2011. The series, made up of 27 oli paintings and 34 artworks on paper.
The issue of this series emerged out of the childhood and youth of Fernando Botero, with the first visual education he received in Colombia, due to plentiful omnipresent religious images both in public and in private spaces.
The Fernando Botero's work generates multiple reading interpretations: related to what is represented, the work issue and his constant references to art history, between the most visible.
His work is permanent amplified interpretation, and never just imitative, of some of the  protagonists of Western art: Paolo Uccello, Peter Paul Rubens, Diego Velasquez, Paul Cezanne and Pablo Picasso, among many others. Beyond the issue, however, Botero has built a sensual world populated by beings filled of a bulged and happy pleasure; he does through that quiet and sumptuous plenty of the forms, which found  their maturity by the end of the 1970's. Here is a crossroads where the memories of his city and region are tightly crossed, among other things, by religious practices deeply rooted in the culture and its iconography.
Other previous works refer to that religious tradition; but peaceful semblance, ideas and forms, that seemed so stable, are enriched with a twist that represent how the pain and tragedy are reflected, using figurative language without abandoning his particular deforming look.
Botero's place in history is due to the construction of the most convincing visualities in the history of modern art. This twist could be considered a new display where the dramatic makes its apparance, where persistence but also internal changes that enrich and broad his work are identified. The ironic tone is replaced by a compassionate one to reflect with poetry and drama, about the intensity and cruelty of the Passion of Crist.
At Palazzo delle Esposizioni - from February 13  to May1

Via Crucis. La Passione di Cristo è il ciclo di opere prodotto da Ferdinando Botero tra il 2010 e il 2011. La serie, composta da 27 dipinti e 34 opere su carta.
Il tema della via Crucis affascina da sempre Botero, sin dalla prima educazione artistica ricevuta in gioventù, grazie all'abbondanza di immagini religiose presenti in Colombia.
L'opere di Fernando Botero offre molteplici livelli di lettura: la rappresentazione della realtà, il tema dell'opera e il suo costante riferimento alla storia dell'arte, solo per citare i più evidenti.
Il suo lavoro è un'interpretazione sempre amplifiacativa, e mai semplicemente imitativa, di alcuni dei protagonisti dell'arte occidentale: Paolo Uccello, Peter Paul Rubens, Diego Velasquez, Paul Cezanne e Pablo Picasso, tra gli altri. Al di là del tema affrontato, tuttavia, Botero costruisce mondi sensuali, popolati da esseri colmi di un piacere immenso e felice e lo fa attraverso  quell'abbondanza tranquilla e sontuosa di forme che trovano la sua maturità verso la fine del 1970. Le sue opere riflettono un crocevia di percorsi in cui i ricordi della sua città e regione natale si mescolano con la memoria di rituali religiosi profondamente radicati nella cultura e nell' iconografia colombiane.
L'allusione a questa tradizione religiosa compare già in opere precedenti. Nel ciclo dedicato alla via Crucis tuttavia, le dolci sembianze, le idee e le forme che parevano così stabili vengono arricchite, mostrandoci come l'artista plasma il dolore e la tragedia impiegando il linguaggio figurativo che lo caratterizza, senza abbandonare il suo particolare sguardo deformante.
La visione di Botero è considerata una delle più persuasive nella storia dell'arte moderna e questa serie, in cui il dramma compare per la prima volta, ne è l'ennesima dimostrazione. In essa coesistono persistenze e trasformazioni interne che arricchiscono e amplificano il lavoro dell'artista. Il tono ironico viene sostituito da uno sguardo compassionevole attraverso il quale riflettere intorno alla poesia, al dramma, all'intensità e alla crudeltà della Passione di Cristo.
Al Palazzo delle Esposizioni-Dal 13 febbraio al 1° maggio
Jesuùs y la multitud

El beso de Judes

Jesus encuentra a su Madre


Jesus clavado en la cruz

El desnudo de Cristo

Jesus cae por primera vez

Jesus consuela a las mujeres


Cristo ha muerto

Las uñas

Crucifixion

Entierro de Cristo

Thursday, February 11, 2016

ELLEN CHRISTINE MILLINERY - HATS

Ellen Christine studied design school in Boston where she rans the costume department at Strutters, now Bobby’s from Boston. Back then, Bobby had just bought an estate that included hundreds of hats, still in their boxes, never worn. The darlings were crushed by time and gravity, and the restoration became her first major millinery project.
Moving to New York in the 1980’s, still making hats, she pursuedes a Masters and Doctorate in costume history at New York University. One of her favorite projects during those years was working in the studio of theatrical costume-maker Barbara Matera with the crew on Beauty and the Beast. From that groundwork came a little shop in Chelsea called Ellen Christine Millinery, where for 16 years, her jewelbox of a store provided stylists, editors and customers.
Ellen Christine ha studiato  design a Boston dove ha seguito il reparto costumi a Strutters, ora Bobby da Boston. Allora, Bobby aveva appena comprato una tenuta che comprendeva centinaia di cappelli, ancora nelle loro scatole, mai indossati. Questi tesori erano schiacciati dal tempo e dalla forza di gravità, e il restauro è diventato il suo primo grande progetto di modisteria. Trasferitasi a New York nel 1980, continua a fare cappelli, prende un Master e un  Dottorato in storia del costume alla New York University. In quegli anni  lavora nello studio teatrale della costumista Barbara Matera con la crew della bella e la bestia. Da lì nasce il suo piccolo negozio a Chelsea chiamato Ellen Christine Millinery, dove da 16 anni, fornisce stilisti, editori e clienti.








99 Vandam Street, New York City

Left:jute and buckram hat - Right: Feather head piece in tones of orange and peacock

Left: patent leather flower  nounted petal by petal, accented with green pieces leaves  - Right:top hat made of sewn straw milan braid,  trimmed  with silk flowers handmade 
  Left: Tweed cashmere hood and hat trimmed with a ranch mink trim - Right: Grey tweed cashmere hood and hat trimmed with a fox and mink

Left:Black Swakara Fedora trimmed with a Patent Leather Belt - Right:Mahogany Mink closhe trimmed with a patent leather belt.
Left: Dyed sheared mink "Aqua" headband trimmed with a long hair mink trim - Right: simple dish covered with a gold rectangular sequins base and trimmed with a veil


Wednesday, February 10, 2016

AMERICAN ACADEMY IN ROME-ACROSS THE BOARD:PARTS OF A WHOLE

Yesterday, February 9, the annual event is back with Cinque Mostre at the American Academy in Rome, which houses the works of the Rome Prize Fellows. The project brings together, with site-specific interventions, the work of artists in residence at the American Academy and other non-resident artists. The exhibition Across the Board: Parts of a Whole part from 'idea of "fragment."
Elaborating historical facts, objects, landscapes, fictions and symbols, the single part of the show assemble a complex system that questioning the potential of abstraction and its impact  on reality. The itinerary embraces the constructive "chaos" and investigates the possibility of drawing of the past as a source for a completely new formulation.
Moving across the show and interacting with the works, will one be able to make sense of the single fragments as part of a larger, complex whole.
From February 12 to April 3
Via Angelo Masina 5 -Rome

Ieri 9 febbraio, è tornato l'appuntamento annuale con Cinque Mostre all'American Academy in Rome, che ospita le opere dei Rome Prize Fellows. Il progetto mette in relazione , con interventi site specific, il lavoro di artisti residenti presso l'American Academy e di altri artisti non residenti.
La mostra Across the Board: Parts of a Whole parte dall' idea di "frammento".
Elaborando fatti storici, oggetti, paesaggi, finzioni e simboli, la mostra si compone in un sistema complesso che  interroga il potenziale di astrazione e l'impatto che ha sulla società.
Il percorso abbraccia l'idea del "caos" e indaga sulla possibilità di affrontare il passato come fonte d'ispirazione per nuovi approdi.
Muovendosi attraverso la mostra e interagendo con le opere, sarà possibile dare un senso ai singoli frammenti come parte di una totalità più ampia e complessa.
Dal 12 febbraio al 3 aprile
Via Angelo Masina 5-Roma

















Tuesday, February 9, 2016

THE MOST BEAUTIFUL LONG DRESSES

Legitimized for any time of day or for any occasion, folk, romantic, flowery, frilly, lace inlays, light and impalpable, long dresses are difficult to hang in a closet but easy to wear, below my favorites for next spring/summer.
Sdoganati per qualunque ora del giorno e occasione, gli abiti lunghi folk, romantici e fiorati, con rouches, intarsi di merletto, leggeri e impalpabili, sono difficili da appendere in un armadio ma semplicissimi da indossare, di seguito i miei preferiti per la prossima primavera/estate.
Etro  -  Erdem

Alberta Ferretti  -  Alexander McQueen

Gucci

Luisa Beccaria

Chloè

Dondup  -  Blumarine

N.21  -  Giambattista Valli

Valentina

Ralph Lauren  -  Philosophy by Lorenzo Serafini

Vionnet  -  Rosetta Getty

Monday, February 8, 2016

MY MASKS

The only masks that I like to wear this carnival are my skin masks.
Here are 6 masks that I'm using in this period:

 Le uniche maschere che mi va di indossare questo carnevale sono le mie maschere per la pelle.
 Ecco 6 maschere che sto usando in questo periodo:

AVENE:
Creamy, non-setting skincare mask provides intensive soothing care to dehydrated, overstressed skin.I use it mainly after glycolic acid treatment. The moisturizing elements of its formula help to restore the skin barrier and promote good skin hydration. Nourishing action thanks to the oil safflower. Avène Thermal Spring Water to soothe and soften skin.
Lenitiva idratante indicata in caso di eritemi, pelle disidratata e sensibile, io la uso soprattutto dopo aver fatto un trattamento all'acido glicolico. Gli elementi idratanti della sua formula contribuiscono a ripristinare la barriera cutanea e favoriscono un'ottima idratazione della pelle. Azione nutritiva grazie all'olio di cartamo. L'acqua termale Avène è lenitiva e addolcente.

KIEHL'S:
Ultra Facial Masque instantly increase the skin's ability to absorb and retain water for prolonged hydration. Applied before going to bed, Ultra Overnight Facial Masque helps to restore the water reserves of the skin, allowing it to retain moisture and to function as a "water tower." The formula with glacial proteins pro-hydration and extracts of desert plants, helps  pull essential moisture into the skin to help improve skin's hydration level.
Ultra Facial Masque aumenta istantaneamente la capacità della pelle di assorbire e trattenere l'acqua per un'idratazione prolungata. Applicata prima di andare a letto, Ultra Facial Overnight Masque aiuta a ripristinare le riserve di acqua della pelle, permettendole di trattenere l'idratazione e di funzionare come "serbatoio d'acqua". La formula, con proteine glaciali pro-idratazione ed estratti di piante del deserto, aiuta a proteggere e rafforzare la barriera cutanea.
KARIN HERZOG:
2% oxygen, vitamin A and essential oils are the main ingredients of this facial mask moisturizes, it helps to reduce a tired, taut appearance  and it tones the skin. After applying the oxygen contained in the cream it spreads in the skin and stimulates cell activity and microcirculation. The skin thus appears brighter.
2% di ossigeno, vitamina A e oli essenziali sono gli ingredienti principali di questa maschera viso che idrata in profondità, combatte l'aspetto stanco e tonifica la pelle. Dopo l'applicazione l'ossigeno contenuto nella crema si diffonde nella pelle e stimola l'attività cellulare e il microcircolo. La pelle quindi appare più luminosa.
EISENBERG:
 enriched with Hyaluronic acid, quenches the skin whilst Red Algae balance its natural pH, eliminating toxins and soothing the complexion. The skin is instantly brighter and smoother, having regained its suppleness. An ocean-green gel that smoothes, detoxifies and soothes dehydrated skin. 
 Ricca in Acido Ialuronico, reidrata la pelle. Le sue Alghe Rosse equilibrano il pH, eliminano le tossine e leniscono. La pelle è immediatamente schiarita, morbida e liscia. Un gel verde che leviga, detossina e lenisce le pelli disidratate.
FILORGA:
Reoxygenating exfoliating mask. A dual-action exfoliating mask to reoxigenate and reveal new skin. Perlite spheres remove dead cells while an enzyme mimicking the embryo hatching process boosts exfoliation for a new-skin effect, when the scrub is completedthe texture will transform into an active mousse:NCTF boosts cell regeneration and micro-bubbles of oxygen are released to allow suffocated skin to breathe. Pores are tightened and skin texture is refined and smoothed. Reoxygenated, the skin glows with new-found radiance.
Maschera esfoliante riossigenante. Una maschera esfoliante a doppia azione  riossigena e rivela una nuova pelle. Sfere di perlite rimuovono le cellule morte,  il complesso di acido ialuronico e di NCTF® hanno un effetto rimpolpante – rivitalizzante – defaticante. Stendere uno strato consistente di prodotto sulla pelle asciutta evitando il contorno occhi e massaggiare con movimenti delicati e circolari per un minuto. Lasciar agire per l’effetto maschera. Si formeranno delle bollicine frizzanti a indicare la cattura dell’ossigeno. Dopo la scomparsa delle bollicine (10 minuti circa) risciacquare. I pori si chiudono e la grana della pelle diventa più compatta.

MY CLI- MENE&MOY (MAC PHARMA):
Glycolic Acid Masque 10% is a clay based deep cleansing mask , designed to stimulate & cleanse pores, tighten, tone & nourish skin. mooth a thin layer over the face, forehead & neck. Allow to dry for 2-5 mins & wash off with water.
Maschera all'acido glicolico al 10%. Speciale formulazione concepita per stimolare,  pulire restringere i pori, tonifica e nutre la pelle. Lasciare in posa per pochi minuti,appena si sente un leggero pizzicore risciacquare.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...