Saturday, July 23, 2016

RED RELAX

I spent the last two days swimming, sleeping and eating. After a year of super work I deserve some rest, so if  I'll not always be on time with my posts, I'm sorry but I enjoy my free time swinging on the waves.❤️❤️❤️



Wednesday, July 20, 2016

NEW DESIGNERS:THOMAS TAIT

Thomas Tait is is a young Canadian designer graduated at Central Saint Martins in London.
Tait, who was the youngest student ever to complete Central Saint Martins’ MA Fashion course, has received critical acclaim for his signature blend of conceptual couture and hardcore tailoring. He won the LVMH Young Fashion Designer Prize and won the Emerging Womenswear Designer at the British Fashion Awards.
His aesthetic transposes effortlessly onto sportswear inflected collections and more formal tailoring and construction. His collections are invariably exercises in the cognitive consideration of proportion, cut, form and texture, and offer a fully realised, probed and tested product of his inspiration points and references.
 For the next winter Tait has leaned toward a minimalist aesthetic, he infused some romanticism into his sleek silhouettes and the Eastern influences were even more refined than last season.
COLLECTION F/W2016-17




Monday, July 18, 2016

ITALIAN GOLD

I have chosen the spf50, because I have clear and pale skin and I chose that of Staminalis line by Glass Onion because after testing the V2-Vaccinium Medicamen (http://www.scostumista.com/2016/05/v2-vaccinium- medicamen.html) and discovering that it's a great product, for the summer I also took the sun-protection.
Italian Gold is a face/body cream / anti-aging with a high density. It provides maximum protection for the most sensitive and delicate skin. Made with UVA filters - U.V.B, beeswax, vitamin E and S.O.D. (Superoxide dismutase), an antioxidant and protective action. The presence of extract from stem obtained from the shaft of the butterflies and an antioxidant complex protects from photo aging, fighting free radicals. Main Ingredients: UVA Filters - U.V.B, beeswax, vitamin E and S.O.D. (Superoxide dismutase).
You can also choose a sunscreen: spf15 and spf30 and there is also a good aftersun with vitamin E and S.O.D.
You can find the products at this link:https://glassonion.it


Io ho scelto la protezione con filtro 50, perché ho la pelle chiara e ho scelto quella della linea Staminalis  di Glass Onion perché dopo aver provato il V2-Vaccinium Medicamen (http://www.scostumista.com/2016/05/v2-vaccinium-medicamen.html) ed essermi trovata benissimo, per l'estate ho preso anche il solare.
Italian Gold è  una crema viso/corpo anti-age ad elevata densità. Assicura la massima protezione anche alle pelli più sensibili e delicate. A base di Filtri U.V.A. – U.V.B, cera d’api, vitamina E e S.O.D. (superossido dismutasi) ad azione antiossidante e protettiva. La presenza di estratto da staminali ottenuto dall’albero delle farfalle e di un complesso antiossidante preserva dal foto invecchiamento, contrastando i radicali liberi.
 Ingredienti principali: Filtri U.V.A. – U.V.B, cera d’api, vitamina E e S.O.D. (superossido dismutasi).
Si può scegliere anche un solare con filtro protettivo più leggero come spf15 o spf30 e c'è anche un ottimo dopolose con vitamina E e  S.O.D.
Si possono trovare su questo link:https://glassonion.it






Friday, July 15, 2016

IL SERVO

My last work as costume designer.
This show directed by  Pierpaolo Sepe  and Andrea Renzi part from theatrical adaptation that the same Robin Maugham realized in 1958 and crosses with the atmosphere of the film that in the '60s Joseph Losey realised with Harold Pinter script.
I enjoyed creating  bourgeois and not bourgeois characters with  original  or revisited sixties outfits.

IL SERVO di Robin Maugham
Traduzione di Lorenzo Pavolini
 con (in ordine di apparizione):
Richard Merton Tony Laudadio Sally Grant Emilia Scarpati Fanetti Tony Williams Andrea Renzi Les Barrett Lino Musella Vera/Mabel Maria Laila Fernandez
 Regia Andrea Renzi, Pierpaolo Sepe Aiuto regia: Luisa Corcione, Simone Giustinelli
Scene Francesco Ghisu Aiuto scenografo: Christina Psoni
Costumi Annapaola Brancia d’Apricena  Sarta di scena: Federica Amato
Disegno luci Cesare Accetta Fotografa e assistente luci Laura Micciarelli
produzione Casa del Contemporaneo-Centro di Produzione \ Teatri Uniti \ Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale









                                                                                                                         photo:Salvatore Pastore
       FITTING



Inspirations
Barret

Richard

Sally

Tony

Vera/Maybel
video
                                                                                                            Video by Giacomo "Attrezzista"

Wednesday, July 13, 2016

LA CASA DO YOU DO

Ogni due anni do ut do propone eventi dedicati alle arti ed alle eccellenze della nostra cultura coinvolgendo istituzioni, imprese e collezionisti.
La terza edizione di do ut do si basa sulla realizzazione della casa do ut do di Alessandro Mendini, le cui stanze sono progettate da importanti architetti e designer.
La casa do ut do sarà creata in digitale utilizzando un sistema di navigazione in virtual reality 3D, in modo da consentire la visita della casa do ut do sia sul web che nei musei e nelle sedi espositive che aderiscono al progetto, in video e in navigazione con visori 3D, oltre che in navigazione libera su smartphone e tablet.
Quest'anno do ut do si sviluppa nel corso di tutto il 2016 ed è stato pubblicamente annunciato in anteprima ad ARTEFIERA il 31 gennaio. La casa do ut do è stata presentata, ai media e al mondo dell'architettura e del design internazionale, in una conferenza stampa abbinata ad un incontro sui “I Valori dell’Abitare”, il 14 aprile, in occasione dell'evento INTERNI - OPEN BORDERS, durante il Salone del Mobile di Milano, presso l'Aula del Senato Accademico dell’Università Statale di Milano. La casa do ut do è stata poi ufficialmente presentata al mondo dell'arte contemporanea a Venezia il 17 maggio presso la Peggy Guggenheim Collection. Da luglio inizieranno le installazioni della casa do ut do in importanti sedi espositive, dal 14 luglio a fine agosto alla Reggia di Caserta, da 15 al 22 luglio al MADRE di Napoli, dal 20 al 25 settembre al MAXXI di Roma, dal 3 al 10 di ottobre al MART di Rovereto poi, tra ottobre e novembre, le opere che saranno oggetto dell'estrazione saranno fisicamente in mostra alla Pinacoteca Nazionale di Bologna e all'Accademia di Belle Arti di Bologna mentre la casa do ut do sarà visitabile al MAMbo, con filmati e visori 3D.

Alessandro Mendini






Monday, July 11, 2016

DGLOVESNAPLES

Per festeggiare il trentennale del brand Dolce e Gabbana, gli stilisti hanno scelto Napoli.
Un' anno di preparativi, quattro giorni di eventi e un hashtag (#dglovesnaples) che ha invaso il web.
Dalla cena più formale a villa Pignatelli, alla sfilata a San Gregorio Armeno e spaccanapoli, la festa al borgo e il party finale al Bagno Elena a Posillipo sulle rive di Palazzo Donn'Anna, Dolce e Gabbana hanno toccato i luoghi belli e  contrastanti di Napoli, scenografati con luminarie anni '50, ad accentuare il folclore e il barocco dei loro abiti ispirati al mambo, a San Gennaro, alla maglia di Maradona, alle madonne e a tutte le immgini forti ed emblematiche della cultura partenopea.
Madrina e regina di tutta la kermesse: Sophia Loren, l'icona più napoletana e mondiale di tutti, che con l'occasione ha ricevuto la cittadinanza onoraria. Seduta su un trono con affianco figlio e nipoti, ha visto sfilare modelle giovanissime che avanzavano non senza difficoltà sui ciottoli dei Decumani. Mentre la collezione uomo, fatta di abiti sartoriali, tuniche e vestaglie di seta è stata presentata al Castel dell'Ovo.
Yacht e jet privati hanno accompagnato a Napoli gli amici e i clienti super ricchi dei designers che in quest'atmosfera di gran festa hanno potuto acquistare in anteprima la lussuosissima collezione alta moda.
 Anche Riccardo Tisci  ha scelto  locations Napoletane per il lookbook primavera-estate 2017 di Givenchy, facendo immortalare modelle come Mariacarla Boscoso e Bella Hadid tra i vicoli di Napoli, il porto e San Domenico maggiore.
Così il mondo scopre Napoli non solo attraverso Gomorra e i fatti di cronaca, ma anche attraverso la moda che ci regala l'immagine più interessante e vitale della città più viva d'Italia.










Thursday, July 7, 2016

PARIS HAUTE COUTURE F/W2016-17-MY CHOICE

Schiaparelli

Atelier Versace

Iris van Herpen

Jean Paul Gaultier

Christian Dior

Chanel

Armani Privé

Giambattista Valli

Valentino

Ulyana Sergeenko

Maison Margiela

Francesco Scognamiglio  -  Viktor&Rolf

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...