Thursday, April 25, 2019

WORLD PRESS PHOTO 2019

Anche quest'anno il World Press Photo debutta a Roma dal 25 aprile al 26 maggio al  Palazzo delle Esposizioni, in seguito la mostra si sposterà in ben 50 paesi. Su più di 4000 partecipanti (il 32% donne), 43 sono i vincitori selezionati, tre premi sono stati dati a fotografie  riferite al fenomeno dell'immigrazione, scelta che dimostra l'importanza di questo concorso nel sottolineare i momenti storici che segnano le epoche. Oggi la crisi dell'immigrazione e quella ambientale fanno da protagonista. Dal 1950 (Primo World Press Photo) ad oggi  attraverso lo scorrere di immagini fortissime abbiamo un quadro storico degli avvenimenti più struggenti e memorabili che si sono avvicendati in questo arco di tempo.
A vincere questa edizione per la foto dell'anno è stato John Moore con lo scatto "Crying Girl on the Border" che mostra la piccola Yanela Sanchez, originaria dell'Honduras, che si dispera mentre lei e la madre vengono arrestate da agenti della polizia di frontiera statunitense a McAllen in Texas nel giugno 2018. L'immagine sintetizza la disumanizzazione di una politica miope di fronte alle grandi sfide del nostro tempo, mostrando in modo critico la politica di Trump sull'immigrazione.
Grazie al lavoro di questi bravissimi fotogiornalisti possiamo venire a conoscenza di realtà che si annidano nei paesi più remoti della Terra, augurandoci che questa opportunità faccia allargare lo sguardo verso una dimensione di accoglienza e di pluralismo.
Finbarr O'Reilly
(1' premio ritratti)
Tre modelle indossano creazioni della stilista Adama Paris a Dakar in Senegal, centro della moda franco-africana, dove ha anche sede Fashion Africa TV, prima emittente africana dedicata alla moda, Adama Paris, titolare dell'omonimo marchio, è la forza motrice della Dakar Fashion Week.

Luisa Dorr
Donne e ragazze vestite da fallera in occasione del Festival Fallas di Valencia in Spagna

Diana Markosian
Pura percorre una strada del suo quartiere a Cuba in una decappottabile anni '50 il giorno del suo quindicesimo compleanno

Daniele Volpe
Il soggiorno di una casa abbandonata in Guatemala ricoperta di cenere dopo l'esplosione del Volcan de Fuego

Wally Skalij
Due cavalli evacuati, avvolti da fumo in seguito a un incendio presso Zuma Beach a Malibu

Brent Stirton
(1' premio reportage)
Torna l'arte della falconeria nel mondo arabo e grazie a falchi allevati in cattività diminuisce la caccia a uccelli selvatici

Angel Fitor
Ctenoforo con veli nuota nelle acque al largo di Alicante

Jasper Doest
Un fenicottero dei Caraibi osserva la sua calza realizzata per favorire la guarigione di alcune ferite

Jasper Doest
Il fenicottero Bob salvato dopo un i'ncidente di volo' convive con gli umani dell'isola …Curacao nei Caraibi

Brent Stirton
Donna della squadra di antibracconaggio perfeziona le tecniche di mimetizzazione nello Zimbabwe

Mario Cruz
Un bambino che raccoglie  materiale da riciclo si riposa su un materasso abbandonato a Manila

Nadia Shira Cohen
Bimbo a bordo del camion di suo padre nel periodo di raccolta della soia Nuevo Durango

John Wessels
Manifestazioni durante il periodo pre-elettorale in Congo

Yael Martinez
La casa che sanguina-Messico

Pedro Pardo
Migranti scavalcano la barriera al confine tra Messico e Stati Uniti

Heba Khamis
 Jochen (71 anni) e Mohamed (21 anni) a Berlino, dopo averlo conosciuto che si prostituiva, Jochen s'innamora di Mohamed

Pieter  Ten Hoopen
(vincitore reportage dell'anno)
Migrant Caravan
Gruppo di persone che corre verso un camion che si è fermato per dare loro un passaggio dal Messico agli Stati Uniti

John Moore
Crying Girl on the Border

(1'premio foto singole)

Elif Ozuk
Il Kirkpinar è una tradizione truccate esiste da più di 660 anni e consiste in un torneo di lotta con l'olio

Elif Ozuk
Giovani lottatori si stringono la mano

Sarah Blesener
programma proposto dal governo russo intitolato "Educazione patriottica dei cittadini russi 
Brendan Smialowski
Donald Trump conduce per mano Emmanuel Macron verso lo Studio Ovale della Casa Bianca

Chris McGrath
Un uomo cerca di trattenere i giornalisti all'arrivo degli investigatori sauditi il 15 ottobre presso il Consolato dell'Arabia Saudita a Istanbul nel clima di tensione suscitato in seguito alla scomparsa del giornalista Jamal Khashoggi

No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...